Il greco antico, un bagaglio di sentimenti

“Cantami, o Diva, del Pelìde Achille

l’ira funesta che infiniti addusse

lutti agli Achei, molte anzi tempo all’Orco

generose travolse alme d’eroi […]”.

Eh già, i primi versi dell’Iliade sono solo alcuni di quelli che molti studenti, prevalentemente del Liceo Classico, hanno dovuto imparare a memoria e in lingua greca. Stessa sorte è toccata a tutti coloro che hanno scelto di seguire un corso di laurea in Lettere o in Filosofia.

Perché oggi il greco antico è sminuito? Quasi non READ MORE

FONTE: http://colibrimagazine.it/cultura-e-spettacolo/greco-antico-un-bagaglio-sentimenti/

Lascia un commento